martedì 13 febbraio 2007

New York, 13-02-2007


Smoke13022007Space Invaders.
Torniamo un po’ alle origini. Intendo dire: come nel primo episodio, prendo spunto da una roba che ho letto su AM New York qualche giorno fa.
E’ giunta anche nel Bel Paese la notizia che Boston si è presa un po’ di strizza perché nottetempo sono comparsi qua e là per la città tabelloni luminosi che raffiguravano il Mooninite Ignignokt (ma non la sua spalla Err), la nemesi dell’Aqua Teen Hunger Force. Ammetto di non sapere di cosa sto parlando, ma dopo aver visto ‘sto personaggio ho restituito un po’ (poco) di dignità ai Teletubbies, forse sbaglio. Ignoro.
Insomma, tornando all’articolo: dimenticatevi il “nucleare sporco” e l’antrace, le nuove armi degli anti-americani sono gli ironici richiami alla cultura pop! Non, magari, qualche battuta di produzioni un po’ alternative tipo il Grande Lebowski, qui si parla di un cartone che va in onda regolarmente su Cartoon Network.
Si dice che Bin Laden stesso stia rastrellando i vecchi episodi di Arnold per trovare una battuta di Willis che farà cadere l’America ai suoi piedi…


Al fine di evitare ondate di panico incontrollato ma per garantire anche il divertimento degli “indie kids”, l’autore propone un compromesso: si possono usare riferimenti ironici solo se pre-approvati dal governo, ecco una prima lista:
• Steve Urkel
• Dan Marino
• Il Pianeta Delle Scimmie (solo il remake)
• Crosby e Stills (is attende l’approvazione anche di Nash)
E’ libertà di pensiero, ma in una rassicurante piccola scatola. Come in quell’episodio di “Barney Miller”, in cui… Ooops, scusate, non è in lista!
L’articolo poi conclude sottolineando che la vera chiave di volta per vincere questa guerra sei tu: se vedi una maglietta con una strana scritta, una citazione che non cogli o una battuta che non capisci, corri dal pubblico ufficiale più vicino e “say something”!
Grazie alla tua vigilanza, ci libereremo una volta per tutte dalla piaga dei riferimenti ironici!
Fine dell’articolo, farina del mio sacco: di questo passo, si bombarderanno le cartolerie perché si stabilirà che il principale mezzo di finanziamento del terrorismo islamico è la vendita degli Uniposca… Come dire, uno fa una battuta e l’altro ti risponde serio. Così si rovina tutta l’atmosfera, dai!
Vabbe’, nonostante quello che possiate aver sentito dai telegiornali a New York, almeno City, non ha fatto neanche un fiocco, ma spero ancora di poter postare una bella foto con la città imbiancata!
Sempre per tornare alle origini, consiglio un altro ristorante francese vicino a casa (mia): Cafè Metisse, Broadway e 104 esima, piccolo, classico e con il jazz al giovedì.
Robi


23 commenti finora
Commenta

my god… il ristorantino francese con il jazz “al” giovedì… forma e sostanza… omg… tu dirai (forse), perché vieni nel mio blog, se non ti piace, se non ti piaccio? e non posso darti torto. hai pienamente ragione. e per questo cerco di essere educato. seppure abbia la buona educazione nella più bassa considerazione. ma, qualora ci abbia preso, qualora, cioè, te lo stia chiedendo, ti rispondo in maniera spietatamente sincera:
1) voluptas dolendi (I guess…);
2) mi garantisce diversi accessi al mio, di blog;
3) istinto del samaritano (vorrei farti capire che sbagli e quanto sbagli, anche se non lo ammetterò mai);
4) rivalsa sociale: sei più ricco e realizzato di me, e questo non riesco a perdonartelo in quanto credo che non lo meriti;
5) rabbia pura, idiosincrasia estrema.
(la risposta è un misto di queti cinque elementi. ti prego di non dare arbitrariamente maggiore importanza all’uno o all’altro.)

La rubrica Smoke è di Robi. Io non c’entro.

Ecco, adesso è un casino.
Tocca vedere se Robi è più ricco e realizzato di astrosio.

Stay tuned
:D

arnold for ever…

sorry.

Potresti mettere in lista anche Don Lurio, io rischio una internamento in ospedale psichiatrico ogni volta che canticchio “testa spalla, baby, one, two, three
testa spalla, baby, one, two, three
Spingi fianchi, collo collo, testa spalla, baby one, two, three”

spero che robi non me ne voglia, ma devo dire una cosa al titolare.
caro matteo bordone
ho 18 anni e finalmente ho deciso cosa fare da grande: voglio diventare come te. hai mica qualche consiglio?
grazie

mi ci sono volute 3 letture e una ricerca su google news (inefficace, mi restituiva i risultati del basket) e su repubblica (ma perchè non ci ho pensato subito? ah sì, perchè il sito di repubblica è lento..) per capire di che diamine stessi parlando.
ho dovuto far sedimentare la notizia (dopo tutta quella fatica era impensabile reagire subito)
e poi finalmente ho riso!

(sempre in attesa che parta l’autobus niuiorchioggia…)

Pupilla, l’idea era quella di sbattersi un po’ a cercare, brava!
Duffo, ho inviato richiesta al governo federale per inserire Don Lurio nella lista!
Astrosio, il post sul classismo era quello sotto, hai sbagliato mira (siccome anche io l’educazione tendo a dimenticarla e qui sono ospite, non continuare, per favore…), grazie!
Matteo, grazie per il barile scaricato! ;)
E infine, Arnold Rulez! Come dicono qui…

precisazioni:
1) ho già chiesto scusa, ma il mio commento è assolutamente rivolto a questo post;
2) non ho detto che tendo a dimenticare l’educazione, anzi, semmai il contrario: ho una bassa considerazione per l’educazione ergo devo sforzarmi di ricordarmene quando sono ospite in casa d’altri.
3) credo fortemente nella libertà di pensiero. e odio quelli che la rivendicano quando commentano sui blog altrui, confondendo un sacrosanto diritto con “posso fare che cazzo mi pare e piace”. (se uno vuol manifestare il suo pensiero, in questo caso, può aprirsi un suo blog ma non puo’ rivendicare alcunché su un blog altrui.) quindi capisco perfettamente chi cancella un commento che non gradisce. e apprezzo bordone, nonostante la diversità di pensiero, per il fatto di non averne cancellato nessuno nel post precedente.
ho scritto questo commento solo per precisare.
se non lo gradisci, robi, cacellalo. ne hai piena facoltà e diritto. e non sarò certo io a biasimarti. davvero.

No, a parte che io comunque sono ospite quanto te e non ho facolta’ di cancellare niente qui (nemmeno i miei errori di battitura…), a parte che io invece sono per pubblicare tutto, perche’ se uno lascia commenti imbecilli si deve sapere (non e’ questo il caso comunque)… A parte questo, non mi piace la gente che pretende di venire a insegnare le cose (tantomeno quelli che mi fanno i conti in tasca, pensando che io non conosca il valore del denaro e del lavoro): non ti e’ piaciuto quello che ho scritto? I casi sono due, o te ne vai senza commentare e ti cerchi qualcosa che sia piu’ in linea col tuo pensiero, oppure mi scrivi cosa non ti e’ piaciuto e ne discutiamo, anche privatamente.
Non vale dire fai schifo, sbagli, potrei spiegarti perche’ ma tanto e’ fiato sprecato!
Il confronto non e’ obbligatorio, ognuno puo’ tenersi le sue idee, ma nemmeno commentare lo e’.

ovviamente su alcuni punti non posso darti torto. cmq, visto che siamo ospiti tutti e due, direi che se vuoi continuare a parlare con me, sarebbe meglio farlo privatamente. magari via mail. mi sento stimolato, sinceramente, e vorrei avere l’occasione per spiegarmi meglio senza intasare pero’ il blog dell’odiato (da me) bordone. (sono un po’ ironico und iperbolico, lo ammetto!)
la mia mail è:
astroosio@yahoo.it
se vuoi, scrivimi.
da parte mia, non interverrò più su questo argomento e su questo post.
mi sembra giusto così.

perchè fai CENZURA?
che ame dal computer accabnto alla guardiola NON MI FA madare niente a questo blgo di SNOBBISTI!
io ho diritto e libebrtà di manadre sempre in gentilmente e rispettosamente a chi dico e perchè.
o no?
E allroa, matteobibbianchi, ma perchè perchè PERCHE tu scrivi di cose di new york, di alba parietti e non di POPOLO?
Io non mi vergogno ma io sono uno di POPOLO, e guadagno in guardiola 900 euro a mese e NON CI POSSO andare a new york.

Ma se è questo è BLOG di FANTASCIENZA: scrivilo!
o no?

perchè sempre di cose di fatanscienza.

come quando parli di alba parietti.
IoENZO mai stato con una così bona, e nemmanco il mio amico ulderico. E neanche conosciuta, una così.
non è POPOLARE, è snobbs

perchè, matteobibbianchi tu sei anche gentile alla radio quando leggi le tue scritture, perchè non vedi essere un pò meno MILANESE e un po più MOLISANO?

ciao da ENZO

mi ha offeso che il computer non mi ha fatto mandare la scrittura di sopra. Qua sotto ci soo gli uffici e se mi scoprono che sto al computer mi licenziano

ENZO RULEZ!

che belli questi post!
odio quelli che superano i trenta commenti…

ma vi prego, non chiamatemi snob!! :D

dai MB si scherza! con stima…

Ciao ragazzi, scusate, davvero scusate l’ingenuità, ma è un bel po’ che leggo bordone e le varie rubriche che mano a mano sono state inserite, e al di là dei contenuti, divertenti, forti e compagnia scusate ancora l’ingenuità, ma a me enzo mi fa spaccare. E lo dovevo dire.
Indipendentemente dal fatto che ci sia o ci faccia è una espressione totale e totalizzante di arte :D

Tipo che mi associo: enzo rulez :D

Robi, perdonami per l’incursione off topic :D

ps: ma non si può fare che la mail dei commentatori viene fuori come per il link ai loro blog (posto che non neabbiano uno come me?)

pps: la parietti è trottolinoamoroso BORDONE DILLO maledizione! :D

ppps: scusate okok la smetto dopo questo promesso :D
Non so se fa parte delle anomalie note, ma lo segnalo (perchè è come quando hai gli stop dell’autovettura che non funzionano, se nessuno te lo dice come fai a saperlo? io non freno mai mentre sono dietro la mia macchina)
Segnalazione:
non ho postato alcun commento da tempo, ma provando a farlo stamattina è venuto fuori:

Comment Submission Error
Your comment submission failed for the following reasons:
Too many comments have been submitted from you in a short period of time. Please try again in a short while.

Questo è un processo alle intenzioni! :D

Nota: se è possibile leggere questo commento allora il mondo è salvo e il blog di bordone è commentabile (e Alex di Ben è la figlia della Russeau, ripeto Alex è la figlia della Russeau)
=(^.^)=

Un dubbio mi attanaglia: e neanche “La donna della domenica” è riuscito a levarmelo di torno: ma è meglio dire “Boston” o “Baaston”? E nel caso sia meglio Baaston e lo si volesse scrivere su di un cartellone nello stesso modo, gli abitanti di Baaston lo capirebbero che ci si riferisce a Boston?(Questo commento è autorizzato dalla Commissione Riferimenti Ironici)

Ma qualcuno ha notizia se anche la Commissione Riferimenti Ironici ha avuto come consulente esterno Scaramella e Igor Marini? Per quel che so io, era anch’essa presieduta dal Senatore Guzzanti, che in quelle occasioni si autodefiniva “giornalista imparziale ed equilibrato”.

…. ospitate enzo….. vi prego…. una rubrica tutta per enzo!!!!!!!!….

ma è vero che ENZO e Alba condurranno la prossima Domenica In?

Secondo me Scaramella piu’ che membro della commissione dovrebbe esserne un personaggio autorizzato! Anche Guzzanti padre, del resto…
Se dovessi provare a rendere come sento dire Boston, scriverei BaSTON (con la a che e’ un po’ a e un po’ o), pero’ io continuo a dire Boston, da italiano…
Ma soprattutto:
ENZO RULEZ!!!

hi
sej0f6ftr0qkbty6
good luck

hi
sej0f6ftr0qkbty6
good luck



Lascia un commento
Line and paragraph breaks automatic, e-mail address never displayed, HTML allowed: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

(obbligatorio)

(obbligatorio)